Ultima modifica: 21 marzo 2018
I.I.S STATALE "ETTORE MAJORANA - ELENA CORNER" > In evidenza > Partecipazione del liceo alla serata organizzata da Libera

Partecipazione del liceo alla serata organizzata da Libera

La sera di venerdì 16 marzo presso l’Engim di Mirano si è svolta la serata locale di preparazione alla Giornata della Memoria delle vittime di mafia 2018 organizzata dall’Associazione Libera, che come di consueto si celebra a livello nazionale il 21 marzo.

Da quattro anni il presidio miranese di Libera coinvolge le scuole del territorio, che collaborano a questa iniziativa con la produzione di testi, materiale espositivo, video e letture in cui si riassume il percorso di approfondimento svolto in classe. Anche quest’anno il nostro liceo ha partecipato, come già negli scorsi anni, con una lettura scenica. Al centro dell’attenzione il rapporto tra donne e mafie, con storie e esperienze diversissime: da quelle delle complici a quelle delle vittime, dalle testimoni di giustizia alle magistrate e alle giornaliste. Un protagonismo a 360° che smentisce il vecchio luogo comune secondo il quale la mafia è un affare da uomini. Sottolineata l’attualità dell’argomento: la lettura si è conclusa con il riferimento a Daphne Caruana Galizia, la giornalista maltese uccisa qualche mese fa con metodi chiaramente mafiosi dopo “avvertimenti” e minacce anonime che avevano fatto sèguito alle sue inchieste più scottanti.

Demetra Antonello, Sofia Colombi, Chiara Dolcetti, Sara Longo, Giovanni Nardo, Francesca Pertile, Francesca Scanferla e Francesco Valotto hanno raccontato queste storie drammaticamente vere con convinzione e efficacia. Alessandro Casarin ha intervallato le letture con brevi ma intensi brani musicali eseguiti con la chitarra.

    




Link vai su